Nuovo studio: la Groenlandia “deve essere stata almeno 3°C più calda” di oggi durante il primo Olocene

Nuovo studio: la Groenlandia “deve essere stata almeno 3°C più calda” di oggi durante il primo Olocene

Queste temperature molto più calde in Groenlandia, fanno sì che la calotta glaciale fosse più bassa di 400 metri rispetto a quella attuale circa 6.000-10.000 anni fa.

Gli scienziati (Westhoff et al., 2022) riferiscono che i due più grandi eventi di scioglimento della Groenlandia avvenuti negli ultimi cento anni si sono verificati nel 2012 e nel 1889 CE, quando i livelli di CO2 atmosferica erano ancora inferiori a 300 ppm.

Gli “eventi di scioglimento intorno all’Optimum climatico dell’Olocene erano più intensi e più frequenti” di quelli osservati nel periodo moderno. Gli eventi di scioglimento più importanti degli ultimi 10.000 anni si sono verificati durante il Periodo Caldo Medievale, dal 986 in poi. Complessivamente, l’altezza della calotta glaciale della Groenlandia è cresciuta di 0,4 km dall’inizio dell’Olocene, poiché “le temperature estive devono essere state più calde di almeno 3 ± 0,6°C durante l’inizio dell’Olocene rispetto a oggi”.

Fonte dell’immagine: Westhoff et al., 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »