Gli indicatori del clima in Italia nel 2020 – Anno XVI

Il rapporto Gli indicatori del clima in Italia, a cura dell’Ispra, illustra l’andamento del clima nel corso del 2020 e aggiorna la stima delle variazioni climatiche negli ultimi decenni in Italia. La pubblicazione si basa in gran parte su dati, indici e indicatori derivati dal Sistema nazionale per la raccolta, l’elaborazione e la diffusione dei dati climatologici di interesse ambientale (Scia). 

Il rapporto è articolato in sei capitoli. Dopo l’introduzione del primo capitolo, il secondo descrive sinteticamente gli aspetti salienti del clima nel 2020, dapprima a scala globale e poi a scala sinottica, con particolare riguardo agli elementi che hanno influenzato l’andamento delle temperature e delle precipitazioni in Italia nelcorso dell’anno. Nella seconda parte del capitolo vengono riportate le principali caratteristiche delle condizioni meteorologiche in Italia nel corso dell’anno e in particolare gli eventi maggiormente rilevanti, per i quali viene fornita una breve descrizione dei fenomeni e degli eventuali impatti locali. I capitoli successivi sono dedicati ciascuno ad una variabile climatica. La prima parte di ogni capitolo illustra sinteticamente gli indicatori relativi all’anno 2020, anche in termini di scostamenti dai valori climatologici normali; la seconda, per quanto possibile in base al popolamento delle serie storiche, riporta e aggiorna con i valori del 2020 gli indicatori attraverso i quali è possibile stimare la variabilità e le tendenze del clima nel lungo periodo.

Nel 2020 l’anomalia della temperatura media globale sulla terraferma è stata di più 1.44°C rispetto al periodo 1961-1990. In Italia il 2020 è stato il quinto anno più caldo dall’inizio delle osservazioni, con un’anomalia media rispetto al trentennio 1961-1990 di più 1.54°C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »