MEAN TEMPERATURE

  1. Analisi Generale per l’Italia:
    • Anomalia di Temperatura: +0.96 °C
      • Significa che la temperatura media in Italia nel novembre 2023 è stata 0.96 °C superiore alla media del periodo di riferimento 1991-2020.
    • Classificazione: 8º mese più caldo dal 1800
      • Questo pone novembre 2023 come l’ottavo novembre più caldo in Italia dal 1800.
    • Record Storici:
      • Il novembre più caldo registrato è stato nel 2014 con un’anomalia di +2.18 °C.
      • Il novembre più freddo è stato nel 1835 con un’anomalia di -6.53 °C.
  2. Nord Italia:
    • Anomalia di Temperatura: +0.24 °C
      • La temperatura media nel Nord Italia è stata 0.24 °C superiore alla media del periodo 1991-2020.
    • Classificazione: 20º mese più caldo dal 1800
      • Questo classifica novembre 2023 come il ventesimo novembre più caldo nella regione dal 1800.
    • Record Storici:
      • Il novembre più caldo è stato nel 2014 con un’anomalia di +2.45 °C.
      • Il novembre più freddo è stato nel 1835 con un’anomalia di -6.91 °C.
  3. Centro Italia:
    • Anomalia di Temperatura: +1.50 °C
      • La temperatura media nel Centro Italia è stata 1.50 °C superiore alla media del periodo 1991-2020.
    • Classificazione: 5º mese più caldo dal 1831
      • Questo posiziona novembre 2023 come il quinto novembre più caldo nella regione dal 1831.
    • Record Storici:
      • Il novembre più caldo è stato nel 1926 con un’anomalia di +2.30 °C.
      • Il novembre più freddo è stato nel 1835 con un’anomalia di -5.52 °C.
  4. Sud Italia:
    • Anomalia di Temperatura: +1.43 °C
      • La temperatura media nel Sud Italia è stata 1.43 °C superiore alla media del periodo 1991-2020.
    • Classificazione: 4º mese più caldo dal 1800
      • Questo rende novembre 2023 come il quarto novembre più caldo nella regione dal 1800.
    • Record Storici:
      • Il novembre più caldo è stato nel 1926 con un’anomalia di +2.35 °C.
      • Il novembre più freddo è stato nel 1856 con un’anomalia di -4.60 °C.

Questi dati mostrano come la temperatura media di novembre 2023 in Italia si posizioni rispetto alla media storica, evidenziando le variazioni climatiche nella regione. Le anomalie di temperatura sono importanti per comprendere le tendenze a lungo termine del clima e per valutare gli impatti del cambiamento climatico.

MINIMUM TEMPERATURE

La tabella sopra mostra un’analisi delle anomalie delle temperature minime in Italia per novembre 2023, confrontate con il periodo di riferimento 1991-2020. L’anomalia della temperatura è una misura di quanto la temperatura osservata si discosta dalla media di un periodo di riferimento. Ecco una spiegazione dettagliata per ciascuna sezione:

  1. Italia in Generale:
    • Anomalia: +0.54 °C rispetto alla media 1991-2020.
    • Classifica: È il 15° novembre più caldo e il 210° più freddo dal 1800.
    • Anni Estremi: Il novembre più caldo è stato nel 2014 (+2.43 °C) e il più freddo nel 1805 (-6.58 °C).
  2. Italia Settentrionale:
    • Anomalia: -0.52 °C rispetto alla media 1991-2020.
    • Classifica: È il 52° novembre più caldo e il 171° più freddo dal 1800.
    • Anni Estremi: Il novembre più caldo è stato nel 2014 (+3.08 °C) e il più freddo nel 1835 (-6.61 °C).
  3. Italia Centrale:
    • Anomalia: +1.32 °C rispetto alla media 1991-2020.
    • Classifica: È il 6° novembre più caldo e il 188° più freddo dal 1831.
    • Anni Estremi: Il novembre più caldo è stato nel 2014 (+2.15 °C) e il più freddo nel 1856 (-5.76 °C).
  4. Italia Meridionale:
    • Anomalia: +1.24 °C rispetto alla media 1991-2020.
    • Classifica: È l’8° novembre più caldo e il 186° più freddo dal 1831.
    • Anni Estremi: Il novembre più caldo è stato nel 1926 (+2.03 °C) e il più freddo nel 1856 (-5.76 °C).

Questi dati indicano che per novembre 2023, l’Italia centrale e meridionale hanno registrato temperature minime significativamente più alte rispetto alla media del periodo 1991-2020, mentre il nord Italia ha avuto una leggera diminuzione della temperatura minima rispetto alla media. Queste variazioni regionali possono essere influenzate da molti fattori, tra cui le variazioni climatiche a breve termine, i cambiamenti climatici a lungo termine, e le condizioni meteorologiche specifiche del mese in questione.

MAXIMUM TEMPERATURE

La tabella sopra presenta dati dettagliati sulle anomalie di temperatura in Italia per il mese di novembre 2023, con un confronto storico e una suddivisione per sub-regioni. Ecco una spiegazione dettagliata dei vari elementi:

  1. Anomalia di Temperatura per l’Italia: Mostra un incremento di 1.37°C rispetto alla media del periodo di riferimento 1991-2020. Questo valore è un indicatore di quanto la temperatura media del mese di novembre 2023 sia stata superiore alla media di lungo periodo.
  2. Classifica Storica per l’Italia: Il mese di novembre 2023 si posiziona come il quarto più caldo e il 220° più freddo dal 1800 a oggi. In altre parole, dal 1800 ci sono stati solo tre mesi di novembre con temperature medie più elevate.
  3. Record di Temperature per l’Italia:
    • Il novembre più caldo registrato dal 1800 è stato nel 1926 con un’anomalia di +2.14°C.
    • Il novembre più freddo registrato dal 1800 è stato nel 1835 con un’anomalia di -7.01°C.
  4. Anomalie di Temperatura per le Sub-Regioni:
    • Nord Italia: Presenta un’anomalia di +1.00°C. Si tratta del 12° novembre più caldo e del 213° più freddo dal 1800.
    • Centro Italia: Presenta un’anomalia di +1.66°C. È il 4° novembre più caldo e il 189° più freddo dal 1800.
    • Sud Italia: Presenta un’anomalia di +1.61°C. È il 5° novembre più caldo e il 189° più freddo dal 1800.
  5. Record di Temperature per le Sub-Regioni:
    • Per il Nord Italia, il novembre più caldo dal 1800 è stato nel 2014 con +1.82°C, e il più freddo nel 1835 con -7.22°C.
    • Per il Centro Italia, il novembre più caldo è stato nel 1926 con +2.66°C, e il più freddo nel 1849 con -6.02°C.
    • Per il Sud Italia, il novembre più caldo è stato nel 1926 con +2.65°C, e il più freddo nel 1849 con -6.02°C.
  6. Mappa delle Anomalie di Temperatura: La mappa nell’immagine mostra le anomalie di temperatura per le varie regioni italiane. Le regioni sono colorate diversamente per indicare l’anomalia di temperatura relativa, con il verde che indica un’anomalia più bassa e il rosso una più alta.

Queste informazioni sono utili per comprendere le variazioni climatiche e possono avere implicazioni per l’agricoltura, la gestione delle risorse idriche, la salute pubblica e la pianificazione delle infrastrutture. Le anomalie di temperatura sono spesso utilizzate come indicatori dei cambiamenti climatici in atto.

https://www.isac.cnr.it/climstor/climate_news.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »