Nel periodo giugno-agosto 2022, la temperatura globale di superficie è stata di 0,89°C (1,60°F) superiore alla media del 20° secolo corrispondente a 15,6°C (60,1°F). Si tratta del quinto periodo giugno-agosto più caldo registrato finora ( 143 anni), alla pari con i periodi giugno-agosto del 2015 e del 2017. Questo periodo è risultato di 0,05°C (0,09°F) più fresco rispetto al periodo di giugno-agosto del 2016, che è stato il più caldo. I cinque periodi di giugno-agosto più caldi si sono verificati dal 2015 ad oggi.

Il periodo giugno-agosto corrisponde all’estate meteorologica dell’emisfero settentrionale e all’inverno meteorologico dell’emisfero meridionale. Nell emisfero settentrionale, la temperatura registrata durante il periodo estivo del 2022 è stata la seconda più calda dopo il 2020, mentre la temperatura invernale dell’emisfero meridionale è stata la decima più calda mai registrata.

L’Europa ha registrato la sua estate più calda di sempre , con una temperatura di 2,41°C (4,34°F) superiore alla media. Il periodo di giugno-agosto è stato il secondo più caldo mai registrato sia per il Nord America che per l’Asia, rispettivamente con 1,45°C (2,61°F) e 1,46°C (2,63°F) sopra la media. L’Africa ha eguagliato il 2002 classificandosi all’undicesimo posto tra i periodi di giugno-agosto più caldi.

Classifiche e record per il periodo giugno-agosto

Per quanto riguarda i continenti, le temperature dell’aria sono state superiori alla media in gran parte del Nord America, dell’Europa, dell’Asia occidentale, orientale, sudoccidentale e sudorientale, di gran parte del Sud America settentrionale e orientale, dell’Africa settentrionale e meridionale e dell’Australia occidentale. Alcune parti dell’Europa occidentale, della Cina e del sud-est asiatico hanno sperimentato ripetute ondate di calore registrando valori di temperatura record durante il periodo considerato . Le temperature dell’aria sono state vicine o inferiori alla media in alcune parti della costa occidentale e meridionale del Sud America, nella Russia centrale, in Pakistan e nell’Australia nord-orientale.. Nel periodo considerato, le temperature della superficie del mare sono state superiori alla media in gran parte del Pacifico settentrionale e occidentale, in alcune parti del Pacifico sudorientale e nella maggior parte dell’Oceano Atlantico e dell’Oceano Indiano orientale. Le temperature della superficie del mare sono state inferiori alla media in gran parte del Pacifico tropicale centrale e orientale. Nel periodo giugno _agosto 2022, non sono state registrate in nessuna parte del globo, temperature record negative .

Anomalie congiunte di temperatura superficiale terrestre e marina in gradi Celsius nel periodo giugno-agosto 2022.

Percentili congiunti di temperatura della superficie terrestre e marina relativi al periodo giugno-agosto 2022

Di seguito sono elencate alcune informazioni a livello nazionale. Si prega di notare che diversi Paesi ,adottano diversi periodi di riferimento nel calcolo delle anomalie.

https://www.ncei.noaa.gov/news/national-climate-202208 Gli Stati Uniti contigui hanno registrato la terza estate più calda in assoluto.
https://www.aemet.es/en/noticias/2022/09/resumen_clima_agosto_2022 La Spagna ha registrato l’estate più calda in assoluto, con una temperatura superiore di 2,2°C rispetto al periodo di riferimento 1981-2010. La temperatura media dell’estate 2022 ha superato il precedente primato in Spagna (estate 2003) di 0,4°C.

https://www.metoffice.gov.uk/about-us/press-office/news/weather-and-climate/2022/joint-hottest-summer-on-record-for-england L’Inghilterra eguaglia il record del 2018 per l’estate più calda dall’inizio delle registrazioni nel 1884.
https://www.met.hu/omsz/OMSZ_hirek/index.php?id=3208&hir=A_legmelegebb_nyar_1901_ota_%E2%80%93_elozetes_elemzes Secondo il Servizio Meteorologico Nazionale dell’Ungheria, l’estate 2022 è stata la più calda in 121 anni di registrazioni. Le temperature hanno superato di 2,0°C la media.

https://meteo.arso.gov.si/met/sl/climate/current/climate_season/ La Slovenia ha registrato la seconda estate più calda da quando sono iniziate le registrazioni nel 1961.
https://meteofrance.com/actualites-et-dossiers/actualites/changement-climatique-lete-2022-et-ses-extremes-meteorologiques La Francia ha registrato la seconda estate più calda dopo il 2003, con una temperatura superiore di +2,3°C rispetto alla media 1991-2020. Mentre l’estate 2003 ha registrato 22 giorni caratterizzati dalla presenza di condizioni di caldo intenso , quest’estate in Francia ha visto 33 giorni caratterizzati dalla presenza di condizioni di caldo intenso.

http://www.infomet.cz/index.php?id=read&idd=1662554199 La Repubblica Ceca ha avuto la sesta estate più calda di sempre.
https://niwa.co.nz/climate/summaries/seasonal/winter-2022 La Nuova Zelanda ha vissuto un inverno caratterizzato da temperature più elevate e piogge abbondanti. Gli ultimi tre inverni del Paese sono stati i più caldi mai registrati.

Dati e grafici gentilmente concessi dal NOAA : https://www.ncei.noaa.gov/access/monitoring/monthly-report/global/202208

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »